Molte persone nel mondo e in Italia, ancora oggi non conoscono il Lek lai, questa sostanza sacra così comunemente chiamata dai Thailandesi e soprattutto dai Monaci Buddisti.

Amuleto Lek Lai rainbow grezzo

Sono stati proprio i monaci, non tutti ma alcuni con un elevato potere spirituale gli artefici della scoperta e conoscitori di questa sostanza! Ma, torniamo alla domanda principale: Che cos’è il Lek lai? il Lek lai viene chiamato sostanza per il semplice fatto che non è nulla di tutto ciò che conosciamo sulla terra! Non è un metallo, non è un minerale etc. Ancora si sa poco, ma alcuni scienziati esperti che lo hanno esaminato dichiararono successivamente che addirittura è di origine extraterrestre. Si trova in alcune grotte enormi della Thailandia, come dicevo prima solo alcuni monaci riescono ad individuarlo per poi estrarlo: Estrarre se si trova in forma solida, spesso si fa trovare in forma liquida, sgorga attraverso le crepe della grotta strisciando come un serpente.

Lek lai in realtà significa metallo che scorre anche se come detto prima, metallo non è. I monaci attraverso antiche cerimonie riescono ad incantarlo per poi incastonarlo in amuleti in acciaio. Si dice che il lek lai ha uno spirito che lo governa, o meglio ancora, lo spirito vive in esso! Un Deva, un potente spirito Angelico. Gli amuleti realizzati con questa sostanza sono i più potenti esistenti al mondo, protegge chi lo indossa dai pericoli, magia nera, malocchio, negatività etc. Ma non solo, il lek lai è l’amuleto per eccellenza della ricchezza! Il possessore sarà portato al successo negli affari, nel lavoro, nella vita in generale, e spirituale!

Un potente porta fortuna che non ci abbandonerà mai, a patto che: 1) bisogna crederci, non adatto a chi è scettico, ricordiamo che il credere attiva tutte le energie positive. 2) portarlo con rispetto ricordando di tanto in tanto che non è un semplice oggetto, ma che in esso risiede uno spirito vivente quindi va trattato come tale! Altrimenti oltre al fatto che non farà mai niente per voi svanirà nel nulla.

I monaci hanno dichiarato che ci sono state diverse testimonianze di gente che portandolo senza credo o fede è scomparso senza essere stato più ritrovato dal proprietario, lasciando la cassa contenitore vuota! I monaci consigliano una volta al mese di cospargerlo con un po’ di miele, dicono che il miele è gradito molto al Deva, questo per ringraziarlo della sua protezione. Uno dei monaci più famosi per le estrazioni e creazioni di amuleti in lek lai è il monaco LP LUANG SOMPHON è famoso in tutta la Thailandia per la realizzazione di amuleti in lek lai. Le cerimonie in grotta sono ufficializzate da lui, grande incantatore di lek lai. Poi lo lavora in diversi modi a volte lo fa sciogliere.. in questa operazione il monaco ha già pronti alcuni stampi di diverse forme (tipo Buddha, monaci famosi e santi di un tempo come il monaco LP THUAD). Attraverso la cerimonia il monaco chiede al lek lai di entrare nello stampo e di solidificarsi in quella forma. Il lek lai strisciando entra nello stampo e si solidifica esaudendo la richiesta del monaco. E’ già molto potente, provate ad immaginare con questo tipo di trasformazione.

Attenzione sempre a dove acquistare. In rete si trovano tanti amuleti in lek lai contraffatti, venduti per lek lai quando invece di questa sostanza non hanno nulla. Il vero lek lai ha un costo, altrimenti vedrete i vostri soldi svanire nel nulla comprese le vostre speranze, La speranza di cambiare una realtà poco propizia o negativa.

Amuleti & Talismani ha contatti diretti con i monaci Buddisti e con LUANG SOMPHON, i nostri amuleti rispettano le descrizioni date nelle inserzioni delle vendite, sono tutti veri e autentici! Realizzati in cerimonia come già spiegato nelle righe precedenti di questa pagina. Il vero lek lai riflette la luce, ha una sua brillantezza e lucentezza, se si mette in acqua prende un aspetto quasi vitreo. Diffidate dunque quando vedete tali oggetti in vendita di un colore molto nero o senza riflesso, quasi opaco… quello non è vero lek lai!

LO STAFF AMULETI & TALISMANI