Chi Era Khun Paen?

postato in: Esoterismo e Magia | 0

Chi era Khun Paen?

Khun-Paen (พรขุนแผน ) è il nome di un uomo che ha avuto un forte potere esoterico. Governava bene la magia bianca e la magia nera.

Era molto bello e con più mogli. Una delle sue mogli è morta mentre era incinta e Khun Paen si dice abbia usato la sua magia per creare un bambino fantasma chiamato Kuman Tong dal suo grembo.

In Italia oggi vi sono molti venditori improvvisati di tali oggetti, dalle descrizioni che danno su questi prodotti esoterici non è veritiera nemmeno una sola riga di quello che scrivono. Non sanno nulla riguardo la storia antica del primo kuman thong realizzato. Siccome molti utenti sono appassionati riguardo l’esoterismo Thailandese, noi cercheremo con questo articolo di fare un po di chiarezza! Così l’utente leggendo potrà finalmente acquisire un po di sana cultura.

Tornando a noi, Khun Paen non era un monaco buddista… è stato semplicemente un’uomo qualunque che acquisì però nel corso della sua vita dei “poteri straordinari” magici attraverso la dottrina di un potente monaco stregone in quegli anni. Per lui la magia è stata una espirazione sin da piccolo, portato spiritualmente a interagire con essa.

Con i suoi incantesimi riusciva ad attrarre a sé e a legare sentimentalmente le donne più belle! Tanto vero che ha avuto più mogli come abbiamo già detto all’inizio di questo articolo. A parte ciò, è stato uno degli uomini più ricchi dell’intero continente… bravura? No… Magia! È stato “Un Re Salomone” di altri tempi in un luogo diverso.

Una delle mogli morì ed era incinta di qualche mese, per lui è stato un dolore insopportabile anche perché non aveva avuto figli con le altre mogli, quindi il figlioletto morto nel grembo della mamma sarebbe stato il primo figlio per lui! Ecco perché il kuman thong viene chiamato anche (il bambino mai nato.)

In realtà non è mai nato come sarebbe dovuto naturalmente nascere, però Khun Paen dalla disperazione e dal dolore prese il feto della moglie e iniziò a lavorarlo esotericamente con la sua potente magia dando di nuovo vita a quel piccolo feto. Certo, non la vita come la conosciamo noi ma vivo nell’invisibile.

Il piccolo feto fu lavorato esotericamente insieme a ceneri, terre, polveri magiche, e quant’altro. Lo ha modellato dandone appunto la forma in miniatura di un neonato. Una volta date  sembianze umanoidi iniziò a consacrarlo con potenti cerimonie che si conclusero dopo circa otto mesi più tardi.

Le diede un nome e iniziò ad amarlo, chiamandolo per nome come se la sua presenza fisica fosse reale. Dopo qualche giorno è successo qualcosa di fenomenale! Alcuni oggetti dentro l’abitazione si spostavano da un luogo all’altro, condele spente trovate accese, piccoli dolci trovati sbriciolati per terra, indumenti sparsi qua e la… “come accade in una normale casa dove vi soggiornano dei bambini”.

Khun Paen non ebbe più alcun dubbio: lo spirito del figlio mai nato governava quel corpicino artificiale e viveva in quella casa. Oggi i monaci buddisti non realizzano più kuman thong con feti abortiti! Non crede quando qualcuno cerca di rifilarvi un prodotto facendolo passare come tale.

I motivi sono semplici e sono due: la prima è un’operazione magica che va contro la legge! La seconda invece è anche quella più sensata: come possiate credere che oggi giorno si possa venire in possesso di un feto? Ciò non esiste.

I monaci buddisti oggi giorno realizzano i loro kuman attraverso ceneri, terra, polveri magiche ed erbe magiche. Alcuni anche in bronzo e ottone ma al loro interno contengono sempre parte di quest’ultimi ingredienti citati poc’anzi.

Sarà la consacrazione a renderli “vivi” perché con le potenti formule tramandate da millenni i monaci esperti in questo settore riescono a strappare uno spirito dall’astrale e a sigillare dentro a un kuman.

In fine, gli amuleti in sembianza di Khun Paen invece sono efficaci è molto potenti per: Ricchezza, Amore, Attrazione sessuale e Fortuna.