Antichissimo Ushabti

 215,90 IVA inclusa

Gli ushabti (chiamati in origine anche shauabti o shabti), che in egizio significava “quelli che rispondono” erano delle piccole statuine che costituivano elemento integrante ed indispensabile del corredo funebre dei Faraoni.

Rappresentando forze costruttive positive facevano parte della pratica magica e servivano da sostituti ai defunti giustificati.

I materiali impiegati nella loro realizzazione potevano essere preziosi come il lapislazzuli e altre pietre oppure di materiali più comuni come legno e Faience. Quest’ultima era il materiale più economico e si realizzava con soda e sabbia quarzifera fusa; si creava quindi una pasta di vetro in color turchese o blu che veniva mmessa negli stampi.

La differenza dei materiali impiegati scaturiva dalla classe sociale del defunto, dalle sue ricchezze e, poiché spesso gli ushabti erano offerti anche da terzi, dalla tipologia del rapporto che legava al defunto. Infatti, sotto ai piedi di alcune statuette dei faraoni sono state trovate incise delle dediche da parte di funzionari che donavano l’ushabti al faraone defunto, sia per offrire i propri servizi nell’aldilà, sia per essere sicuri di riservarsi un posto in paradiso.

Un pezzo antichissimo! ultra collezionabile. un’esclusiva di Amuleti e Talismani.

Rinvenuto presso alcuni scavi a circa 5 km da Karnak (Egitto.) 100% originale!

Potente per la Protezione e la Fortuna.

 

Solo 1 pezzi disponibili

COD: C008P0007 Categoria:

Descrizione

Gli ushabti (chiamati in origine anche shauabti o shabti), che in egizio significava “quelli che rispondono” erano delle piccole statuine che costituivano elemento integrante ed indispensabile del corredo funebre dei Faraoni.

Rappresentando forze costruttive positive facevano parte della pratica magica e servivano da sostituti ai defunti giustificati.

I materiali impiegati nella loro realizzazione potevano essere preziosi come il lapislazzuli e altre pietre oppure di materiali più comuni come legno e Faience. Quest’ultima era il materiale più economico e si realizzava con soda e sabbia quarzifera fusa; si creava quindi una pasta di vetro in color turchese o blu che veniva mmessa negli stampi.

La differenza dei materiali impiegati scaturiva dalla classe sociale del defunto, dalle sue ricchezze e, poiché spesso gli ushabti erano offerti anche da terzi, dalla tipologia del rapporto che legava al defunto. Infatti, sotto ai piedi di alcune statuette dei faraoni sono state trovate incise delle dediche da parte di funzionari che donavano l’ushabti al faraone defunto, sia per offrire i propri servizi nell’aldilà, sia per essere sicuri di riservarsi un posto in paradiso.

Un pezzo antichissimo! ultra collezionabile. un’esclusiva di Amuleti e Talismani.

Rinvenuto presso alcuni scavi a circa 5 km da Karnak (Egitto.) 100% originale!

Potente per la Protezione e la Fortuna.