Anello Amuleto Karnak

Anello amuleto karnak o anello di atlantide copia conforme all’originale rinvenuto nella valle dei Re a Karnak Egitto nella tomba di un noto sacerdote di nome Jule. La tomba fu scoperta da Howard Carter noto archeologo che scoprí anche la tomba di Tutankamon! Fu proprio grazie a questo anello che si mise al dito prima di entrare nella tomba di Tutan che si salvò dalla maledizione del Faraone. Erano in più di 13 alla scoperta, nel giro di pochi mesi morirono quasi tutti da morte inspiegabile… solo Carter si salvò, lo capì in un secondo tempo che fu l’anello a salvarlo, non c’erano altre spiegazioni, lo trovó prima di trovare la seconda tomba, per istinto lo mise al dito, questa è stata la sua fortuna. Sull’anello in pietra c’erano scolpite una serie di forme geometriche, infatti fu battezzata geometria sacra… una formula esoterica realizzata come sostengono alcuni scenziati che studiarono l’anello che furono gli Atlantidei a scolpirlo per poi venirne in possesso il sacerdote jule. Questa geometria risale a 13 mila anni fa… noi proponiamo questo anello come copia conforme all’originale, infatti vedendo l’anello in foto capirete subito che è unico nel suo genere… rigorosamente in argento 9999, da un lato sono incise tre piramidi, dall’altro tre rettangoli proprio come quello originale in pietra. Unico pezzo misura interna del diametro 19.80 circa. Protegge da incidenti di auto, aerei etc. Protegge dal malocchio fatture, neutralizza le negatività, contro la temuta magia nera, in più rafforza il campo energetico “aura vitale” di chi lo indossa. Al dito in tasca, o al collo inserito in una catenina l’effetto non cambia.

Stato articolo: Non disponibile

COD: C005P0004 Categoria:

Descrizione

Anello Amuleto Karnak o anello di atlantide copia conforme all’originale rinvenuto nella valle dei Re a Karnak Egitto nella tomba di un noto sacerdote di nome Jule. La tomba fu scoperta da Howard Carter noto archeologo che scoprí anche la tomba di Tutankamon! Fu proprio grazie a questo anello che si mise al dito prima di entrare nella tomba di Tutan che si salvò dalla maledizione del Faraone. Erano in più di 13 alla scoperta, nel giro di pochi mesi morirono quasi tutti da morte inspiegabile… solo Carter si salvò, lo capì in un secondo tempo che fu l’anello a salvarlo, non c’erano altre spiegazioni, lo trovó prima di trovare la seconda tomba, per istinto lo mise al dito, questa è stata la sua fortuna. Sull’anello in pietra c’erano scolpite una serie di forme geometriche, infatti fu battezzata geometria sacra… una formula esoterica realizzata come sostengono alcuni scenziati che studiarono l’anello che furono gli Atlantidei a scolpirlo per poi venirne in possesso il sacerdote jule. Questa geometria risale a 13 mila anni fa… noi proponiamo questo anello come copia conforme all’originale, infatti vedendo l’anello in foto capirete subito che è unico nel suo genere… rigorosamente in argento 9999, da un lato sono incise tre piramidi, dall’altro tre rettangoli proprio come  quello originale in pietra. Unico pezzo misura interna del diametro 19.80 circa. Protegge da incidenti di auto, aerei etc. Protegge dal malocchio fatture, neutralizza le negatività, contro la temuta magia nera, in più rafforza il campo energetico “aura vitale” di chi lo indossa. Al dito in tasca, o al collo inserito in una catenina l’effetto non cambia.

Stato articolo: Non disponibile